Riassunti di letteratura

In questa sezione del sito puoi trovare dei riassunti di letteratura italiana e straniera.

I testi sono scritti con un linguaggio molto semplice, adatto non solo agli studenti di scuole medie inferiori e superiori, ma anche agli stranieri che studiano la lingua italiana e che hanno raggiunto un livello di conoscenza intermedio (B1-B2).

La storia parte descrivendo Porto Said, una città un po' rovinata con case che sembrano cadere a pezzi, strade piene di polvere e un'aria di abbandono. Mentre l'autore passeggia, vede una persona che gli sembra strana: un uomo tutto vestito di bianco che cammina lento...

Nel maggio 1902, Giosuè Longo, contadino del conte Gerol, narra di aver visto un drago in valle Secca. La storia, considerata leggenda a Palissano, questa volta viene presa sul serio grazie alla credibilità di Longo. Conte Martino Gerol, incuriosito e scettico sulla presenza del drago...

Cristoforo Schroder è un mercante che viaggia per vendere legno. Quando arriva nel paese di Sisto, si sente subito male. Decide di fermarsi nella locanda dove va sempre quando è in città. Lì, capendo che la sua salute non è a posto, chiama il dottor Lugosi per farsi visitare.

La storia ci porta in una serata unica alla Scala di Milano, dove si assiste alla prima dell'opera "Strage degli innocenti" di Pierre Grossgemuth. Claudio Cottes, un maestro d'orchestra, sceglie di essere parte di questa serata, nonostante i tempi non proprio floridi per la Scala.

Giuseppe Gaspari, un uomo di 44 anni che fa il commerciante, arriva in un piccolo paese montano per unirsi alla sua famiglia in vacanza. Camminando da solo, si trova a disagio di fronte a un paesaggio che non corrisponde alle sue aspettative di avventura e romanticismo.

In una casa, durante la notte, una goccia d'acqua compie un viaggio insolito: anziché cadere, sale i gradini della scala. Questo fenomeno viene notato non da persone colte o raffinate, ma da una semplice servetta, che, turbata dalla scoperta,

Stefano Consonni, un elegante trentacinquenne, si trova a vivere un'esperienza fuori dall'ordinario mentre passeggia lungo via Fiorenzuola nella serata del 16 gennaio. Camminando su quella strada vuota, inizia a percepire un suono che ricorda il ronzio dei mosconi,

Un mattino, un'enorme mano compare nel cielo sopra la città, scatenando terrore tra gli abitanti. Questa mano, che sembra fatta di pietra, carne e nuvola ma non lo è, viene interpretata come un segno divino annunciante la fine del mondo.

Dopo tre anni di reclusione, Gaspare Planetta torna nel suo regno un tempo incontrastato, nascosto tra le aspre vette del Monte Fumo. Il suo cuore batte all'idea di riconquistare la vita selvaggia che ha lasciato suo malgrado. Tuttavia, non riceve un'accoglienza da leader...

Nella villa dei Gron, una serata ordinaria si trasforma in un preludio di disastro. La signora Maria, insieme a suo marito Stefano, il figlio Federico, la figlia Giorgina, e il loro amico Eugenio Martora, si trovano riuniti nella sala al pianterreno.